Xi Jinping e Vladimir Putin

Xi Jinping: “Putin è il mio migliore amico”

Come riporta aska news, il presidente cinese Xi Jinping ha iniziato una visita di Stato di tre giorni in Russia, definendo Vladimir Putin il suo “migliore amico”. La visita arriva quando le relazioni tra Cina e Stati Uniti si sono inasprite per la guerra sui dazi. Le due parti hanno firmato un pacchetto di accordi commerciali e Xi ha anche donato due panda per lo zoo di Mosca.

Xi andrà anche a San Pietroburgo per il Forum Economico Internazionale (Spief), piattaforma di dibattito, negoziati, accordi internazionali in campo economico e diplomatico, che ha come ospite d’onore oltre al presidente della Repubblica popolare cinese, anche il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres.

Come scrive su Panorama Evgeny Utkin, il rapporto privilegiato tra la Russia e l’Europa si è rotto. Il Vecchio Continente rimane per Mosca il principale partner commerciale, con interscambi da capogiro (circa 400 miliardi di dollari), ma solo nel suo complesso, perché se si guarda all’Unione europea Paese per Paese, allora ci si trova davanti a un rompicapo di interessi (e pensieri) diversi, mentre la Cina già da tempo è diventata il primo partner “unico” commerciale della Federazione russa, e con gli accordi appena siglati a Shangai il patto già di ferro tra Pechino e Mosca sarà ancora più forte. Il che non fa bene all’Europa.

La Russia guarda sempre più a Oriente

La crisi ucraina è sfociata in una svolta imprevista. Se, da una parte, l’Europa ha scelto la linea di condotta americana, appoggiando senza se e senza ma il nuovo governo di Kiev e punendo la Russia per il suo interventismo attraverso sanzioni anti-Putin (seppur di poco conto), dall’altra parte la Cina ha tenuto un comportamento più cauto, e ha preferito stare alle spalle di Mosca offrendole un appoggio silenzioso. Offesa e non compresa dall’amica Europa, la Russia ha guardato verso Oriente, ha fatto i bagagli con i suoi asset più vendibili (le risorse naturali) e ha preso il treno in direzione dell’Impero Celeste.

«I rapporti tra Russia e Cina sono stretti e saldi, come mai era accaduto nel passato». Queste le parole che il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin pronunciava al termine dell’incontro, svoltosi nel 2017 al Cremlino, tra lo stesso Putin e Li Xhanshu, direttore del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese.

Partnership strategica sempre più stretta e solida fra Xi e Putin

In quell’occasione Li Xhanshu confermava che, indipendentemente dalle «fluttuazioni» geopolitiche su scala internazionale, Cina e Russia non cambieranno di una virgola le loro politiche di consolidamento di una partnership strategica che negli ultimi anni è diventata sempre più forte e importante. Gli obiettivi di Cina e Russia, secondo l’esponente del Partito Comunista Cinese, sono quelli di una crescita e di un ringiovanimento comune; la determinazione a salvaguardare l’equità e la giustizia internazionale; garantire la pace la stabilità globale. Vladimir Putin ha sottolineato che l’odierno scambio commerciale tra Russia e Cina è intenso, e ciò ha favorito il costante progresso in tutti i settori attraverso una cooperazione sempre più stretta tra i due Paesi.

Così è stato. Con l’atteggiamento aggressivo della NATO ai suoi confini orientali, e soprattutto con l’allargamento dell’Alleanza Atlantica nei Paesi ex sovietici, la Russia ha smesso di considerare Usa e Paesi europei dei partner affidabili e ora guarda sempre più a oriente.

(La Redazione)

Articoli correlati

Potrebbero piacerti

WSJ: due attacchi razzisti su tre sono bufale
Quando ho chiesto a Wilfred Reilly riguardo la nomina del [...]
La “capitana” Carola Rackete? Una figlia di papà
La "capitana" della Sea Watch, all'anagrafe Carola Rackete, sta apparendo [...]
Sea Watch, Carola Rackete insiste: “Forziamo il blocco”
Non si arrende Carola Rackete, capitano della Sea Watch, ed [...]
Incredibile, Corte di Strasburgo boccia il ricorso Sea Watch: no a sbarco in Italia
La giurisprudenza internazionale, così come quella italiana, hanno fatto delle [...]
Ultime

NOTIZIE

Seguici su

Facebook

Ultime da

Twitter