Sauditi sì, Salvini no: l'ultima follia di Papa Francesco

Sauditi sì, Salvini no: l’ultima follia di Papa Francesco

Cambiare linea sui “migranti”. Altrimenti nessun incontro ufficiale. È l’ennesima vergognosa azione politica di un Pontefice che, piaccia o meno, laddove non si fa strumentalizzare essendo ben lieto di farlo, agisce direttamente. Papa Francesco non incontra Matteo Salvini, troppo disumano, troppo malvagio nel far rispettare le regole, troppo anti-immigrazionista: niente di meglio per accodarsi al meglio alla felice tradizione progressista secondo la quale un’idea diversa sia per forza moralmente deprecabile e stigmatizzabile.

Però lo stesso Papa Francesco non ha espresso indignazioni nel ricevere la delegazione saudita un paio di anni fa, guidata dallo sceicco in persona. Lì il buon  Pontefice, oltre a chiedere “più diritti per i cattolici” in un Paese in cui la confessione cristiana è vietata per legge, non ha fatto altro.

Prostrazione e basta. Forte con i deboli e debole con i forti. Perché Salvini, sebbene al governo, rispetto a tutta la cultura che lo sovrasta è una formica. Criticata per una banalissima scelta di buon senso che la stragrande maggioranza dei Paesi una ventina d’anni fa non avrebbe minimamente messo in discussione. Per un’affermazione sacrosanta di controllo del territorio e di priorità di aiuto ai poveri indigenti di interesse di uno Stato veramente sovrano.

E Bergoglio ha deciso di stare con i forti, ha deciso di non contrastare chi foraggia il terrorismo islamico, ma in compenso di provare a mettere all’angolo un ministro della Repubblica nell’esercizio delle sue funzioni. Complimenti.

(di Stelio Fergola)

Articoli correlati

Potrebbero piacerti

Bargiggia svela “I segreti del calciomercato”
Il calcio è una passione planetaria, certamente lo sport più [...]
Londra troppo pericolosa: somali rispediscono figli in Patria
A Londra i teenager britannici stanno venendo mandati dai loro [...]
Vladimir Putin: chi sarà il suo successore?
È sempre rischioso pronunciarsi in modo definitivo sulle prospettive future [...]
Sgarbi asfalta Formigli: “Io sono italiano, non europeo”
A L'aria che Tira, il critico d'arte Vittorio Sgarbi asfalta [...]
Ultime

NOTIZIE

Seguici su

Facebook

Ultime da

Twitter