Cesare Battisti ammette: "Sono colpevole di quattro omicidi"

Cesare Battisti ammette: “Sono colpevole di quattro omicidi”

Come riporta il Corriere della Sera, Cesare Battisti ha ammesso di avere commesso i 4 omicidi che gli sono stati imputati. È avvenuto sabato, quando è stato interrogato in carcere dal pm Alberto Nobili, titolare del pool antiterrorismo di Milano. La circostanza è stata confermata dal procuratore capo di Milano Francesco Greco in una conferenza stampa. Il magistrato ha dichiarato che il terrorista dei Pac ha ammesso tutti gli addebiti e le sue responsabilità «in quattro omicidi» e nel ferimento di tre persone che sono state ferite alle gambe e in moltissime rapine fatte dalla formazione terroristica negli anni 70. Battisti sta scontando l’ergastolo nel carcere di oristano dopo essere stato catturato in Bolivia a febbraio.

«Quando ho ucciso per me era quella era una guerra giusta» ha spiegato Cesare Battisti al pm. «Battisti non era mai stato interrogato prima – ha spiegato il pm Nobili – e ho avuto la sensazione di assistere a un rito liberatorio». Quella dell’ex terrorista dei Pac «è stata una scelta di campo di fronte a un passato che non ha rinnegato ma da cui adesso ha preso le distanze» anche se «quando aveva 22 anni gli sembrava una scelta giusta».

Il componente dei «Proletari armati per il comunismo» (Pac) è stato condannato in via definitiva per quattro omicidi : quello del maresciallo dei carabinieri Antonio Santoro (Udine, 6 giugno 1978), del il gioielliere Pierluigi Torregiani (Milano, 16 febbraio 1979, nella stessa sparatoria resta paralizzato Alberto, figlio di Pierluigi), per il macellaio Lino Sabbadin (Mestre, sempre 16 febbraio 1979) e infine del poliziotto Andrea Campagna (Milano, 19 aprile 1979)

(La Redazione)

 

 

 

 

Articoli correlati

Potrebbero piacerti

Bargiggia svela “I segreti del calciomercato”
Il calcio è una passione planetaria, certamente lo sport più [...]
Londra troppo pericolosa: somali rispediscono figli in Patria
A Londra i teenager britannici stanno venendo mandati dai loro [...]
Vladimir Putin: chi sarà il suo successore?
È sempre rischioso pronunciarsi in modo definitivo sulle prospettive future [...]
Sgarbi asfalta Formigli: “Io sono italiano, non europeo”
A L'aria che Tira, il critico d'arte Vittorio Sgarbi asfalta [...]
Ultime

NOTIZIE

Seguici su

Facebook

Ultime da

Twitter