Berrettini Wimbledon

Impresa Berrettini, è il primo italiano della storia in finale di Wimbledon

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Matteo Berrettini è il primo tennista italiano ad arrivare in finale a Wimbledon. Un fatto storico senza precedenti, impossibile da ignorare, anche per chi non segue il tennis. Era già incredibile aver visto un altro italiano dopo Pietrangeli raggiungere le semifinali del torneo, ma le emozioni che regala questo ragazzo hanno raggiunto vette un tempo inimmaginabili.

Berrettini, primo finalista Wimbledon in oltre un secolo

Matteo Berrettini vince, anzi stravince per 3 set a 1  con il polacco Hubert Hurkacz, e vola nella finale di un torneo che gli italiani hanno sempre guardato da lontano, soltanto in televisione. Tante speranze negli ultimi trent’anni, nessuna di effettivo spicco.

Abbiamo vissuto gli Omar Camporese, gli Andrea Gaudenzi, i Diego Nargiso, recentemente i Fabio Fognini.

Ma questo non è un articolo storico. È un’ode. Un’ode per un miracolo assoluto della storia del tennis italiano.

Ode a Matteo Berrettini, il primo italiano della storia che giocherà una finale di Wimbledon. Sarebbe troppo, da onesti amatori quali siamo, chiedergli perfino di vincere. Perché si affronterà, probabilmente, Nova Djokovic. E si parla obiettivamente di un livello decisamente superiore.

Ma non siamo noi che dobbiamo chiederglielo, sarà lui per primo a desiderarlo, per quanto difficile, per quanto incredibile possa sembrare anche solo pensarlo.

Tra gli appassionati c’è chi ci crede: Matteo sarebbe certamente sfavorito, ma non battuto.

Da parte nostra, che non ci occupiamo di sport in generale e – ovviamente – neanche specificamente di tennis, non possiamo che fare i nostri auguri a Matteo Berrettini, un grosso in bocca al lupo. Perché la vita può sempre riservare sorprese e non mollare mai è la prima regola.

Complimenti, finalista!

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Per il PD “tutto Zaki” chi è già italiano può rimanere nelle carceri in Marocco
Barricate per l'egiziano Zaki, silenzio tombale per l'italo-marrocchina Fatima (nome [...]
La riforma della giustizia è una priorità, come quella costituzionale
Riforma della giustizia, una priorità congelata da decenni. Ieri il [...]
Lo strano concetto di “legge Anti-LGBT” dei progressisti
In Ungheria è entrata in vigore oggi la famigerata legge [...]
Brandi: “Caro minus habens, invece di criticare chi tifa Italia, impegnati tutti i giorni”
Pubblichiamo volentieri il post integrale di Matteo Brandi, che si [...]
Scroll Up

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Non perdere le notizie veramente importanti. In un contesto di disinformazione, oscuramento della libertà di espressione da parte dei mass media, è importante avere canali alternativi di informazione.