free-trial

Prove gratuite sul web: un modo efficace per testare i servizi online

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

La rapida diffusione e l’offerta sempre più ampia di servizi digitali hanno creato una forte concorrenza tra gli operatori dei diversi comparti, chiamati a trovare nuove soluzioni per distinguersi e avvicinare gli utenti. Quella delle prove gratuite è una delle strategie attualmente più efficaci per far sì che il cliente possa provare il servizio prima di scegliere se passare a un account a pagamento, ma anche un ottimo modo per l’utente stesso per usufruire di contenuti interessanti a costo zero.

Dai film ai giochi online, quali sono attualmente le piattaforme più valide che permettono di usufruire di un periodo di prova gratuito? Scopriamolo insieme in quest’articolo.

free-trial

Cinema e serie TV: quali piattaforme provare gratis?

Tra i servizi più apprezzati sul web, spiccano sicuramente quelli legati alle piattaforme di streaming video, che oggi permettono di guardare film, serie TV e tanti altri contenuti in maniera pratica e veloce, sia da PC e smart TV che da dispositivi mobili. Se Netflix ha ormai eliminato la possibilità di testare il servizio gratuitamente, altri operatori altrettanto validi continuano a mantenere attiva questa opzione, offrendo agli utenti periodi più o meno lunghi a costo zero.

Amazon Prime Video, la piattaforma creata dal colosso statunitense dello shopping online e abbinata al servizio di consegne rapide Prime, può essere per esempio provata gratis per 30 giorni: senza alcuna spesa, è possibile guardare serie Amazon originali come The Wilds e LOL, oltre a tanti altri contenuti in streaming adatti a tutta la famiglia. Trascorsi i 30 giorni, l’abbonamento si rinnova automaticamente nella versione a pagamento, ma basta annullare l’account prima della scadenza per evitare che ciò avvenga.

Simile è l’opportunità offerta da Infinity+, la piattaforma di proprietà di Mediaset che presenta un ricco catalogo di film, cartoni e serie TV, anche in lingua originale e con sottotitoli. Basato su una sottoscrizione mensile, l’abbonamento può essere testato per una settimana prima di decidere se passare alla versione a pagamento.

Tra le prove gratuite nell’ambito degli streaming video, è infine molto interessante la proposta di Nexo+, la neonata piattaforma on demand focalizzata su una proposta editoriale molto ricca e di valore, che include arte ed eventi, musica e balletto, ma anche film e documentari. Anche in questo caso, la prova gratuita è di 7 giorni, dopo di che, se si apprezza particolarmente il catalogo, si può decidere di passare all’abbonamento completo.

tv-free-trial-oltre

Tanti giochi e opzioni di divertimento online a costo zero

Restando nel campo dell’intrattenimento, anche il comparto legato ai videogiochi presenta diverse opzioni che permettono di effettuare dei test gratuiti prima di abbonarsi a un servizio a pagamento. Particolarmente attivi in tal senso sono i casino digitali, che in molti casi offrono dei giri gratis alla roulette, alle slot o ai principali tavoli da gioco, permettendo all’utente di valutare la qualità del servizio sotto ogni punto di vista.

Con le prove gratuite, i casino online permettono di prendere confidenza con le diverse tipologie di giochi presenti sulla piattaforma e di scoprire, nel caso si tratti di una prima volta su questi siti, se tali proposte soddisfano la propria voglia di divertimento. Le prove gratis si presentano dunque, anche in questo caso, come un ottimo strumento per decidere se creare un account o semplicemente come un modo per giocare sporadicamente senza vincoli e impegni.

Software professionali e prove gratuite

Il sistema delle prove gratuite non riguarda soltanto il settore dell’intrattenimento ma anche tanti altri ambiti legati, per esempio, alla sfera professionale e personale. Molti software a pagamento utilizzati per le attività lavorative o per le comunicazioni interpersonali, infatti, possono essere testati per un certo periodo di tempo prima di essere acquistati, sempre nell’ottica di valutarne la qualità e la rispondenza ai singoli bisogni dell’utente.

Un software di business intelligence come Tableau, basato sulla lettura e l’analisi dei big data per migliorare i risultati aziendali, per esempio, prevede un’opzione di prova attivabile attraverso la propria casella e-mail, così come alcuni degli antivirus più efficienti, come Avast, mettono a disposizione diverse tipologie di account sia free che a pagamento, offrendo così livelli di protezione differenziati tra chi necessita di una copertura basilare a costo zero e chi richiede un servizio molto più dettagliato e completo.

Al di là dei pochi esempi citati, qualunque siano le proprie esigenze, è dunque possibile in molti casi accedere a versioni gratuite molto valide di software, piattaforme e app, ideali per comprendere se il servizio risulta realmente capace di soddisfarci e di individuare così la migliore proposta possibile nel vasto e articolato mercato del digitale.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Per il PD “tutto Zaki” chi è già italiano può rimanere nelle carceri in Marocco
Barricate per l'egiziano Zaki, silenzio tombale per l'italo-marrocchina Fatima (nome [...]
La riforma della giustizia è una priorità, come quella costituzionale
Riforma della giustizia, una priorità congelata da decenni. Ieri il [...]
Lo strano concetto di “legge Anti-LGBT” dei progressisti
In Ungheria è entrata in vigore oggi la famigerata legge [...]
Brandi: “Caro minus habens, invece di criticare chi tifa Italia, impegnati tutti i giorni”
Pubblichiamo volentieri il post integrale di Matteo Brandi, che si [...]
Scroll Up

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Non perdere le notizie veramente importanti. In un contesto di disinformazione, oscuramento della libertà di espressione da parte dei mass media, è importante avere canali alternativi di informazione.