Rubio droga

Rubio, si alla droga per “resistere”: il delirio su twitter

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Chef Rubio e il valore sociale della droga. Almeno stando al “troppe poche te ne hanno date” rivolte dallo “chef” sul suo profilo twitter contro Vittorio Brumotti di Striscia la Notizia, che stava documentando lo spaccio di droga nel quartiere, ricavandone anche delle belle legnate.

Droga, Rubio e il tweet

Chef Rubio difende la droga, pardon una delle “forme di resistenza” stando al delirio che il personaggio televisivo innesca sulla sua pagina twitter.

Droga Rubio

“Non sapete nulla del core” messo lì tanto per apparire più nazionalpopolare. Giustamente subissato di attacchi, Rubio continua la sua difesa ad oltranza della droga così: “Ci sono tante forme di resistenza, non sta a te giudicare ciò che non conosci e quale sia giusta o meno. Il debole ha sempre ragione. Sta allo stato evitare tutto ciò di cui poi ci si riempie la bocca e può risultare poco conveniente, non a chi non c’ha da magna’”.

Rubio droga

A parte il fatto che l’approccio dialettale del signor Rubio è credibile grosso modo quanto un ipotetico dialetto napoletano di Vittorio Emanuele di Savoia, da oggi abbiamo scoperto una cosa: per “resistere” è lecito tutto, a questo punto non fermiamoci alla droga ma andiamo oltre e sdoganiamo il furto o l’omicidio.

Grazie, Chef Rubio.

Grazie per questa tua perla di assoluta saggezza sul valore sociale della droga. Non ce ne dimenticheremo. D’altronde il tuo spessore etico e culturale era già stato testimoniato in circostanze precedenti. Ma d’altronde, per farsi pubblicità quando non si è così popolari come ci si attendeva, è lecito tutto. Anche ammazzare e rovinare la vita di milioni di giovani. Chissenefrega, l’importante è resistere! Bravo!

 

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Per il PD “tutto Zaki” chi è già italiano può rimanere nelle carceri in Marocco
Barricate per l'egiziano Zaki, silenzio tombale per l'italo-marrocchina Fatima (nome [...]
La riforma della giustizia è una priorità, come quella costituzionale
Riforma della giustizia, una priorità congelata da decenni. Ieri il [...]
Lo strano concetto di “legge Anti-LGBT” dei progressisti
In Ungheria è entrata in vigore oggi la famigerata legge [...]
Brandi: “Caro minus habens, invece di criticare chi tifa Italia, impegnati tutti i giorni”
Pubblichiamo volentieri il post integrale di Matteo Brandi, che si [...]
Scroll Up

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Non perdere le notizie veramente importanti. In un contesto di disinformazione, oscuramento della libertà di espressione da parte dei mass media, è importante avere canali alternativi di informazione.