Scanzi dpcm

Scanzi sulle proteste al dpcm cita:”Godrei nel vedervi morire come mosche”

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Scanzi non le manda sulle proteste al dpcm a dire e ci augura di morire come mosche. Lo fa citando tale Lorena Verucchi,  ma certamente approvando. Grazie, Andrea, ce lo segnamo. D’altronde, il truce atteggiamento di chi, all’inizio della pandemia, parlava di banalissima influenza e conferiva appellativi sprezzanti a chiunque non la pensasse allo stesso modo, era ampiamente prevedibile.

Scanzi cita: “Come la Svezia e poi godrei nel vedervi morire come mosche”

Ce lo augura, il signor Scanzi pro-dpcm, sulla sua pagina facebook. Non possiamo che rinnovare i ringraziamenti, morire come mosche potrebbe perfino considerarsi onorevole. La “sferzata” è contro le decine di migliaia di manifestanti in tutta Italia che non vogliono morire di fame, invece che di covid.

Gentucola, evidentemente, per il signorino Scanzi. Con il solo torto di voler vivere e non morire.

Scanzi sulle proteste al dpcm cita:"Godrei nel vedervi morire come mosche"

Poco dopo, consapevole di averla sparata grossa, il signor Scanzi estende il post con l’inevitabile correzione paraculo. “Sono parole forti, lo so” dice dopo. Perché morire come mosche non è mica mancanza di sensibilità, quanto un monito saggio da cui trarre esempio.
Scanzi sulle proteste al dpcm cita:"Godrei nel vedervi morire come mosche"

Scanzi, dpcm, e auguri che non ricambiamo

Lo Scanzi che augura de facto ai “negazionisti” di morire come mosche è camaleontico. “Eravate rincoglioniti anche prima” insiste il giornalista prendendosela, di fatto, con il popolo impaurito dalla miseria.

Noi, al contrario, le auguriamo una lunga vita, signor Scanzi. A lei e alla signora Verrucchi. Magari non semplice, di certo non ovattata nelle vostre sicurezze economiche. Ma molto lunga e, senza dubbio, piena di difficoltà.

In bocca al lupo.

(la Redazione)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
E dei “1300 morti al giorno” previsti ad aprile nessuna traccia
"Con le riaperture rischiamo 1300 morti al giorno". Così profetizzava [...]
Per il PD “tutto Zaki” chi è già italiano può rimanere nelle carceri in Marocco
Barricate per l'egiziano Zaki, silenzio tombale per l'italo-marrocchina Fatima (nome [...]
La riforma della giustizia è una priorità, come quella costituzionale
Riforma della giustizia, una priorità congelata da decenni. Ieri il [...]
Lo strano concetto di “legge Anti-LGBT” dei progressisti
In Ungheria è entrata in vigore oggi la famigerata legge [...]
Scroll Up

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Non perdere le notizie veramente importanti. In un contesto di disinformazione, oscuramento della libertà di espressione da parte dei mass media, è importante avere canali alternativi di informazione.