FdI, Cacciavillani di Gioventù Nazionale: “Valorizziamo Genova” (Video)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

La scorsa primavera abbiamo incontrato Andrea Cacciavillani, capo-comunità della sezione genovese di Gioventù Nazionale e candidato, per Fratelli d’Italia, alle elezioni amministrative del 12 giugno 2022, nel Municipio III: Bassa Valbisagno.

Cacciavillani Gioventù nazionale

Cacciavillani, il racconto di Gioventù Nazionale

Dalla monumentale Piazza della Vittoria di Marcello Piacentini (laddove, mentre svolgeva servizio d’ordine per un comizio di Giorgio Almirante, nel 1970 fu ucciso l’operaio Ugo Venturini, militante del Movimento Sociale Italiano: il primo caduto di destra di quelli che saranno poi ricordati come “Anni di Piombo”) alla nuova sede del movimento giovanile di Fratelli d’Italia.

Il rapporto con le associazioni d’area

Cacciavillani ci ha raccontato la relazione tra Gioventù Nazionale e le altre associazioni d’area – su tutte, la stretta collaborazione col sindacato UGL; la collocazione della comunità genovese nella destra giovanile di tutt’Italia; e come i ragazzi della Superba hanno vissuto e affrontato le recenti vicissitudini della loro città e di tutta la Nazione – dalla tragedia del ponte Morandi alla pandemia del Covid-19.

(di Tommaso de Brabant)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Elezioni francesi, intervista a Yves Mény: “Paese diviso”
In vista del ballottaggio decisivo del 24 aprile, che vede [...]
Patente digitale a punti: il mercato globale plasma la vita quotidiana
Senza squilli di trombe, quasi in sordina, prende il via [...]
“No Pass, se non quello costituzionale”. Il dibattito contro la narrazione dominante
"Non abbiamo bisogno di alcun pass se non quello costituzionale". [...]
La tirannia dei “dati” e la zavorra del ragionamento
Da due anni a questa parte ci siamo abituati - [...]

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Non perdere le notizie veramente importanti. In un contesto di disinformazione, oscuramento della libertà di espressione da parte dei mass media, è importante avere canali alternativi di informazione.