Puzzer

Perché Trieste deve essere un punto di partenza, nonostante tutto

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Che Trieste sia un punto di partenza è un auspicio ma anche un ragionamento basato sulla logica. La protesta dei portuali ha mobilitato forze che sembravano fino a pochi anni fa impensabili.

Partire da Trieste ci allenerà alla lotta e al sacrificio

Trieste come punto di partenza per un nuovo modo di concepire non solo la protesta, ma anche la vita. Una vita che, per tutti noi, è stata spesso lontana dalla lotta, dall’impegno e dal sacrificio.

Non per colpe nostre, ma per benefici – anche estremamente positivi – ai quali siamo abituati fin da piccoli. Ora la vita ci para davanti una nuova sfida, quella di migliorarci, di crescere. Di non abbatterci per un – prevedibilissimo – ripiegamento. Ma di trarre quanto di buono – e ce n’è – queste giornate hanno prodotto.

Altre manifestazioni, altri presidi, altro impegno. Sostegni economici e tutto ciò che è possibile per farsi sentire. Dovrà essere un esercizio spirituale, prima ancora che politico.

Tutta l’Italia ha manifestato, e non può che essere un bene

Non solo Trieste, ma anche Genova, Ravenna, Gioia Tauro. E tra le città Milano, Bologna, Firenze, Napoli. L’Italia intera ha mostrato una mobilitazione e una voglia quanto meno di farsi sentire.

Che sia una minoranza è assolutamente logico, anche le manifestazioni più imponenti non raccolgono mai una effettiva maggioranza della popolazione. Ma un dato interessante è l’uniformità alla quale si è assistito – e si assiste ancora – da Nord a Sud. E un altro dato interessante è la presenza non esclusiva dei non vaccinati tra i manifestanti.

Ci sono stati tanti lavoratori e attivisti provvisti di Green Pass che hanno lottato al fianco di chi ha scelto di non farsi iniettare qualcosa ogni anno oppure ogni sei mesi.

Da loro dobbiamo ripartire. Per crescere sempre di più. Il sindacato a Trieste si è arreso, forse si è venduto. Ma non dobbiamo concentrarci su quello. Non è utile.

(di Stelio Fergola)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Europarlamentari contro il Green Pass: il discorso di Christine Anderson [VIDEO]
L’europarlamentare tedesca Christine Anderson scuote il Parlamento europeo con il [...]
Puzzer, decisione shock: “Foglio di via e divieto soggiorno”
È ufficiale: la democrazia parlamentare in Italia è ufficialmente un [...]
COP26, la colossale presa per i fondelli delle élite
La COP26 si prepara a essere uno spettacolo grottesco. Stiamo per [...]
La protesta di Trieste e le sospette ordinanze anti-assembramento
La protesta di Trieste è sempre più scomoda, a quanto [...]

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Non perdere le notizie veramente importanti. In un contesto di disinformazione, oscuramento della libertà di espressione da parte dei mass media, è importante avere canali alternativi di informazione.