iwobi

Iwobi, Lega: “Mi chiamano ne***o da cortile”. E a sinistra tutto tace

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Tony Iwobi, senatore Lega Nord, reagisce all’ipocrisia sempreverde dell’antirazzismo all’italiana. Quello che vale soltanto se l’offeso non appartiene allo schieramento “nemico sovranista”.

Iwobi: “Mi insultano continuamente”

Iwobi cita senza mezzi termini le offese dirette a lui sui social network. Nero di Django. O negro da cortile, negro asservito, manichino. Come riporta il Secolo d’Italia: “La sua colpa è di essere senatore della Lega. Quindi nessuna comprensione per lui. È vicepresidente della commissione Esteri, Ed è pure responsabile per l’immigrazione del partito. Troppo, per essere digerito dai “sinistri”.”

“Da quando sono senatore ho dovuto sopportare una serie infinita di offese e derisioni dai cosiddetti antirazzisti” ha scritto Iwobi sulla sua pagina Facebook. “La rabbia e l’evidente intolleranza di queste persone, che querelerò come facilmente comprensibile, mostra odio e disprezzo che non posso essere giustificate dalla differente visione politica”, ha dichiarato il senatore.

“La stampa? Totalmente indifferente”

“Nessun quotidiano ha mai mostrato il minimo interesse o la volontà di stigmatizzare queste barbarie”. Ma queste circostanze “non intimidiranno mai le mie convinzioni, la mia visione del mondo. Né la mia volontà di lavorare per il rispetto delle regole, della legalità e del vivere civile“, ha poi aggiunto.

Il senatore è iscritto alla Lega – prima Lega Nord – praticamente dalle origini, nel 1993. Nelle liste del Carroccio è stato eletto consigliere comunale a Spirano nel 2014.

Vive in Italia da ormai più di 40 anni. Per lui, subire atti di razzismo non vale. Ma non è una cosa nuova nel fantastico mondo del pensiero dominante.

(la Redazione)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Potrebbero piacerti

Heartland ed Eurasia, il punto di vista di Giannicola Saldutti
Negli ultimi mesi dello scorso anno i riflettori della politica [...]
Cari “democratici”, sull’Europa tedesca Alberto Bagnai ha ragione
Hanno destato scalpore le parole pronunciate dal Professore e senatore [...]
Brexit: il Regno Unito NON sprofonda nel Caos
Brexit, giorno 2, i cittadini di Inghilterra, Galles, Scozia ed [...]
Controdiscorso di Capodanno al presidente Mattarella
Caro concittadino Mattarella, a Capodanno la sua sola presenza ci [...]
Scroll Up