Armenia

Armenia, le forze azere lanciano attacco contro l’Artsakh

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Come riferisce l’agenzia stampa Armenpress, le forze azere hanno lanciato un nuovo massiccio attacco contro l’Artsakh, ha detto il portavoce del ministero della Difesa armeno Shushan Stepanyan. Ha affermato che gli azeri hanno dispiegato forze di riserva e un gran numero di attrezzature militari, inclusi carri armati e artiglieria, e hanno lanciato un attacco su larga scala nella direzione meridionale della linea di contatto fra Artsakh e Azerbaigian a mezzogiorno. «Le forze azere stanno anche ignorando la sicurezza del territorio dell’Iran. Un gran numero di mezzi avversari vengono distrutti metodicamente e continuamente», ha affermato.

Il premier Pashinyan tiene una consultazione in Artsakh (Nagorno-Karabakh)

Come riportato da Armenpress, il 5 ottobre il Primo Ministro dell’Armenia Nikol Pashinyan ha visitato la Repubblica dell’Artsakh, ha detto l’Ufficio del Primo Ministro ad Armenpress. Il primo ministro Pashinyan ha tenuto una consultazione con il presidente dell’Artsakh Arayik Harutyunyan e la massima leadership delle forze armate. Il Ministro della Difesa dell’Artsakh, il Comandante dell’Esercito della Difesa, il Maggiore Generale Jalal Harutyunyan ha riferito ai partecipanti alla consultazione sulla situazione del fronte, sui contrattacchi dell’Esercito della Difesa alle operazioni militari scatenate dall’Azerbaigian, nonché sulle future azioni delle Forze Armate .

L’Armenia nega le accuse degli azeri di aver aperto il fuoco, denuncia i tentativi di Baku di fuorviare la comunità internazionale

Il ministero della Difesa armeno ha smentito la disinformazione dei rapporti azeri secondo cui le forze armate armene stanno bombardando gli insediamenti civili azeri. «La parte azera continua a diffondere false informazioni secondo cui le forze armate armene stanno bombardando gli insediamenti pacifici dell’Azerbaigian. La leadership politico-militare dell’Azerbaigian continua i suoi metodi per fuorviare la comunità internazionale e il proprio popolo. Con la presente annunciamo che nessun tipo di arma è stata aperta in direzione dell’Azerbaigian», ha detto il portavoce del ministero della Difesa armeno Shushan Stepanyan.

«Allo stesso tempo, è ovvio che questa disinformazione da parte dei funzionari di Baku mira a preparare le motivazioni per la ripresa delle operazioni di combattimento ignorando le dichiarazioni della comunità internazionale, vale a dire le dichiarazioni dei paesi co-presidenti [del Gruppo di Minsk dell’OSCE] che chiedono l’immediata sospensione delle ostilità», ha detto.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
E dei “1300 morti al giorno” previsti ad aprile nessuna traccia
"Con le riaperture rischiamo 1300 morti al giorno". Così profetizzava [...]
Per il PD “tutto Zaki” chi è già italiano può rimanere nelle carceri in Marocco
Barricate per l'egiziano Zaki, silenzio tombale per l'italo-marrocchina Fatima (nome [...]
La riforma della giustizia è una priorità, come quella costituzionale
Riforma della giustizia, una priorità congelata da decenni. Ieri il [...]
Lo strano concetto di “legge Anti-LGBT” dei progressisti
In Ungheria è entrata in vigore oggi la famigerata legge [...]
Scroll Up

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Non perdere le notizie veramente importanti. In un contesto di disinformazione, oscuramento della libertà di espressione da parte dei mass media, è importante avere canali alternativi di informazione.