L'attentato di Strasburgo e il finto moralismo occidentale

L’attentato di Strasburgo e il finto moralismo occidentale

Strasburgo, 11 Dicembre 2018: l’ennesimo attentato di matrice islamica colpisce l’Europa. Teatro: un mercatino di Natale, forse il distillato di Occidente più emblematico che possa esserci: il Natale è cristiano, lo shopping è mercato.

Il punto, però, è un altro. Dobbiamo avere il coraggio di affermare che con l’Islam c’è un problema. Non con tutti i musulmani, non con tutte le persone di fede islamica, ma con il fenomeno del radicalismo, che trova terreno fertile in quei ghetti europei dove, in povertà e abbandono sia economico che sociale, vive la maggioranza di quegli immigrati che le élite e le sinistre in generale vogliono.

L’immigrazione incontrollata genera un flusso massiccio e immette troppe persone culturalmente diverse in troppo poco tempo in luoghi non in grado di assorbirle nelle modalità più opportune. Il risultato è il medesimo di quando si tenta di mescolare l’olio all’acqua.

Le conseguenze, un pasticcio sociale e la nascita di un mostro che si alimenta di malcontento e di povertà (nonché di vuoto morale), a loro volta generati da quel moralismo peloso del “ma sì! Venite, venite! C’è posto per tutti!”, di quelle élite che poi sono le prime a tagliare i diritti sociali e a creare povertà. Non c’è più morale, verrebbe da dire, ma in compenso c’è troppo moralismo.

(di Alessandro Carocci)

Articoli correlati

Potrebbero piacerti

Russiagate, il flop dei media mainstream: ora chiedete scusa
«La copertura spericolata dei media sul Russiagate è lo spettacolo [...]
Wikipedia protesta contro la legge europea sul copyright
Noi ne avevamo parlato già a giugno. Ma il 26 [...]
Scuolabus: pure Nicolò, bambino che si era offerto come ostaggio, ignorato da gran parte dei media
Nemmeno lui finisce da Fabio Fazio con il cappello di [...]
Siete solo dei penosi razzisti
Siete solo dei penosi razzisti. Abbiamo già pubblicato due articoli [...]
Ultime

NOTIZIE

Seguici su

Facebook

Ultime da

Twitter