Fedez

Fedez, perché non hai parlato dei lavoratori di Amazon?

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Fedez poteva dire tante cose, sul palco del Primo Maggio. Il rapper/influencer ha deciso di scagliarsi contro i vertici Rai, a favore del Ddl Zan e degli “omofobi leghisti”. Tutto studiato a tavolino per accrescere la sua immagine ed ergersi nuovo capo-popolo (social) della sinistra rosé e politicamente corretta. Obiettivo centrato: tutti parlano di lui e ora metà di questo Paese lo osanna come suo nuovo Profeta in funzione anti-Salvini.

Le “star” esaltano il loro nuovo eroe

Come riporta SkyTg24, da Achille Lauro alla moglie Chiara Ferragni sono numerosi gli artisti e le celebrità che hanno espresso apprezzamento nei confronti di Fedez sui social, anche commentando il video postato dal cantante. “Non potrei essere più fiera di quello che ha fatto Fedez”, così Chiara Ferragni ha commentato su Instagram la performance del marito al concertone del primo maggio. Tra i commenti di stima nei confronti della coppia anche quello della stilista Donatella Versace. Sostegno a Fedez anche da parte dell’attore Alessandro Borghi in un tweet.“Fedez, questa è politica. Bella storia”, è il commento dell’attrice Michela Andreozzi, che su Instagram riporta il discorso integrale del cantante. 

Caro Fedez, parlaci degli sfruttati di Amazon

(Di Roberto Vivaldelli)
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Per il PD “tutto Zaki” chi è già italiano può rimanere nelle carceri in Marocco
Barricate per l'egiziano Zaki, silenzio tombale per l'italo-marrocchina Fatima (nome [...]
La riforma della giustizia è una priorità, come quella costituzionale
Riforma della giustizia, una priorità congelata da decenni. Ieri il [...]
Lo strano concetto di “legge Anti-LGBT” dei progressisti
In Ungheria è entrata in vigore oggi la famigerata legge [...]
Brandi: “Caro minus habens, invece di criticare chi tifa Italia, impegnati tutti i giorni”
Pubblichiamo volentieri il post integrale di Matteo Brandi, che si [...]
Scroll Up

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Non perdere le notizie veramente importanti. In un contesto di disinformazione, oscuramento della libertà di espressione da parte dei mass media, è importante avere canali alternativi di informazione.