Donald Trump impeachment

Impeachment, Trump assolto: “Nostro movimento è solo all’inizio”

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Donald Trump è stato assolto nel processo di impeachment, il secondo a suo carico. Solo sette senatori repubblicani hanno votato a favore della condanna dell’ex presidente Usa (era necessario che fossero almeno 17): 57 i voti a favore, 43 i contrari. Trump era accusato di aver causato con le sue parole l’assalto a Capitol Hill del 6 gennaio scorso. Ecco le sue prime parole:
“Il nostro storico, patriottico e bel movimento per rendere l’America di nuovo grande è appena iniziato. Nei mesi a venire, ho molto da condividere con voi, e non vedo l’ora di proseguire il nostro incredibile viaggio per riportare l’America alla grandezza per tutto il nostro popolo”.
L’ex Presidente Usa Trump ha poi aggiunto: “Voglio ringraziare il mio team di legali ed altri per il loro lavoro instancabile nel sostenere la giustizia e difendere la verità”, ha affermato. “I miei più profondi ringraziamenti anche a tutti i senatori degli Stati Uniti e membri del Congresso che si sono levati coraggiosamente a difesa della costituzione che tutti riveriamo e per i sacri principi legali che sono al cuore del nostro paese”. Donald Trump ha quindi condannato il processo a suo carico come “un’altra fase della più grande caccia alle streghe nella storia del nostro paese”. Sono sette i senatori Repubblicani che si sono uniti con il loro voto ai Democratici nel dichiarare Trump colpevole delle accuse che gli sono state mosse nel processo di impeachment. Per giudicarlo colpevole, serviva una maggioranza dei due terzi del Senato.
I sette senatori Repubblicani che hanno votato con i Democratici sono Richard Burr, Bill Cassidy, Susan Collins, Lisa Murkowski, Mitt Romney, Ben Sasse, Pat Toomey. Il leader dei senatori democratici Chuck Schumer afferma che il 6 gennaio vivrà come un “giorno di infamia” nella storia americana e che il voto per l’assoluzione di Donald Trump “vivrà come un voto di infamia nella storia del Senato degli Stati Uniti”. Schumer, democratico di New York, ha criticato apertamente nell’aula del Senato l’assoluzione dell’ex presidente. Ha applaudito i sette repubblicani che si sono uniti a tutti i 50 democratici nel votare per condannare Trump. Ha definito il giorno della rivolta “l’ultima, terribile eredità” di Trump e ha detto che la macchia delle sue azioni “non sarà mai lavata via”.
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Per il PD “tutto Zaki” chi è già italiano può rimanere nelle carceri in Marocco
Barricate per l'egiziano Zaki, silenzio tombale per l'italo-marrocchina Fatima (nome [...]
La riforma della giustizia è una priorità, come quella costituzionale
Riforma della giustizia, una priorità congelata da decenni. Ieri il [...]
Lo strano concetto di “legge Anti-LGBT” dei progressisti
In Ungheria è entrata in vigore oggi la famigerata legge [...]
Brandi: “Caro minus habens, invece di criticare chi tifa Italia, impegnati tutti i giorni”
Pubblichiamo volentieri il post integrale di Matteo Brandi, che si [...]
Scroll Up

Iscriviti al nostro Canale Telegram

Non perdere le notizie veramente importanti. In un contesto di disinformazione, oscuramento della libertà di espressione da parte dei mass media, è importante avere canali alternativi di informazione.