Guerra Russia-Ucraina: elenco degli eventi chiave, giorno 843

Daniele Bianchi

Guerra Russia-Ucraina: elenco degli eventi chiave, giorno 843

Ecco la situazione lunedì 17 giugno 2024.

Battagliero

  • Secondo l’ufficio del procuratore regionale, sette persone, tra cui due ragazzi, sono rimaste ferite in un attacco russo al villaggio di Nova Poltavka, nella regione orientale di Donetsk.

Politica e diplomazia

  • Decine di paesi hanno sostenuto l’integrità territoriale dell’Ucraina all’interno dei suoi confini riconosciuti a livello internazionale e hanno sollecitato il dialogo per una soluzione duratura dopo un vertice di costruzione della pace di due giorni in Svizzera. Arabia Saudita, India, Sud Africa, Tailandia, Indonesia, Messico ed Emirati Arabi Uniti non hanno firmato la dichiarazione. La Svizzera si è detta pronta a ospitare un vertice successivo.
  • Il comunicato finale conteneva anche un appello per lo scambio totale dei prigionieri di guerra e per il ritorno dei bambini ucraini deportati in Russia. Kiev afferma che circa 20.000 bambini sono stati portati in Russia o nei territori occupati dai russi senza il consenso della famiglia o dei tutori da quando Mosca ha iniziato la sua invasione su vasta scala nel febbraio 2022.
  • In una conferenza stampa dopo il vertice, il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha affermato che la Cina dovrebbe comunicare le sue proposte di pace sulla fine della guerra direttamente all’Ucraina, invece di farlo tramite i media. Pechino non ha inviato un rappresentante al vertice.
  • Lo Stockholm International Peace Research Institute (SIPRI) ha avvertito nel suo annuario annuale che gli sforzi diplomatici per controllare le armi nucleari hanno subito gravi battute d’arresto a causa delle tensioni nelle relazioni internazionali a causa dei conflitti in Ucraina e Gaza, sottolineando che Mosca ha sospeso la sua partecipazione al trattato New START, e hanno organizzato esercitazioni nucleari tattiche.
  • Circa 500 persone si sono riunite a Kiev sotto stretta sorveglianza della polizia per la prima marcia del Pride della capitale ucraina dall’invasione su vasta scala della Russia.

Armi

  • Zelenskyj ha affermato che l’attuale livello di aiuti militari occidentali inviati all’Ucraina non è sufficiente per garantire la vittoria di Kiev contro le forze russe.
Daniele Bianchi

Daniele Bianchi, nativo di Roma, è il creatore del noto sito di informazione Oltre la Linea. Appassionato di giornalismo e di eventi mondiali, nel 2010 Daniele ha dato vita a questo progetto direttamente da una piccola stanza del suo appartamento con lo scopo di creare uno spazio dedicato alla libera espressione di idee e riflessioni. La sua mission era semplice e diretta: cercare di capire e far comprendere agli altri ciò che sta effettivamente succedendo nel mondo. Oltre alla sua attività di giornalista e scrittore, Daniele investe costantemente nell'arricchimento della sua squadra, coinvolgendo professionisti con le stesse passioni e interessi.