La Russia afferma che almeno 25 persone sono morte nell'esplosione al mercato di Donetsk

Daniele Bianchi

La Russia afferma che almeno 25 persone sono morte nell’esplosione al mercato di Donetsk

Almeno 25 persone sono state uccise e altre 20 ferite dopo che un mercato alla periferia della città di Donetsk, controllata dai russi, è stato bombardato, hanno detto le autorità locali.

Denis Pushilin, capo delle autorità installate dalla Russia a Donetsk, ha detto che l’attacco nel sobborgo di Tekstilshchik è stato effettuato dall’esercito ucraino.

Pushilin ha detto che l’area è stata colpita da artiglieria calibro 155 mm e 152 mm e che i proiettili sono stati sparati dalla direzione di Kurakhove e Krasnohorivka a ovest.

“Questi attacchi terroristici da parte del regime di Kiev dimostrano chiaramente la sua mancanza di volontà politica verso il raggiungimento della pace e la soluzione di questo conflitto con mezzi diplomatici”, ha affermato in una nota il Ministero degli Affari Esteri russo.

Non c’è stato alcun commento immediato dall’Ucraina.

I separatisti sostenuti da Mosca controllano le regioni ucraine sudorientali di Donetsk e Luhansk, conosciute collettivamente come Donbas, per quasi 10 anni.

Ma il presidente russo Vladimir Putin li ha riconosciuti nel 2022 e l’annessione è stata condannata come illegale dalla maggior parte dei paesi all’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Separatamente domenica, il Ministero della Difesa russo ha dichiarato che le forze del paese avevano preso il controllo del villaggio di Krokhmalne, nella regione nordorientale di Kharkiv, in Ucraina.

Volodymyr Fityo, portavoce del comando delle forze di terra ucraine, ha detto ai giornalisti che le forze di Kiev si erano ritirate dall’area.

Fityo ha affermato che Krokhmalne aveva una popolazione di circa 45 persone prima dell’inizio dell’invasione su vasta scala della Russia nel febbraio 2022.

In un reporter da Kiev, Rob McBride di Al Jazeea ha affermato che le autorità ucraine hanno minimizzato l’importanza del ritiro.

“Essi [Ukrainians] dicono che questo era un piccolo villaggio e hanno ceduto solo un paio di chilometri ai russi… dicono che ha avuto poche conseguenze per la situazione generale”, ha detto McBride di Oltre La Linea.

Mentre la guerra della Russia in Ucraina si avvicina ai suoi due anni, sia le forze di Mosca che quelle di Kiev hanno continuato a combattere da posizioni in gran parte statiche lungo la linea del fronte di circa 1.500 km (930 miglia) per tutto l’inverno.

I recenti attacchi russi hanno anche cercato di colmare le lacune nelle difese dell’Ucraina utilizzando un gran numero di vari tipi di missili, nel tentativo evidente di saturare i sistemi di difesa aerea.

Daniele Bianchi

Daniele Bianchi, nativo di Roma, è il creatore del noto sito di informazione Oltre la Linea. Appassionato di giornalismo e di eventi mondiali, nel 2010 Daniele ha dato vita a questo progetto direttamente da una piccola stanza del suo appartamento con lo scopo di creare uno spazio dedicato alla libera espressione di idee e riflessioni. La sua mission era semplice e diretta: cercare di capire e far comprendere agli altri ciò che sta effettivamente succedendo nel mondo. Oltre alla sua attività di giornalista e scrittore, Daniele investe costantemente nell'arricchimento della sua squadra, coinvolgendo professionisti con le stesse passioni e interessi.