La Danimarca afferma che gli spaghetti istantanei coreani sono troppo piccanti per essere mangiati in sicurezza

Daniele Bianchi

La Danimarca afferma che gli spaghetti istantanei coreani sono troppo piccanti per essere mangiati in sicurezza

La Danimarca ha vietato diverse varietà di una famosa marca di noodle istantanei sudcoreani perché troppo piccanti, avvisando i consumatori che il cibo infuocato comporta un rischio di avvelenamento.

L’Amministrazione veterinaria e alimentare danese ha dichiarato martedì di aver ritirato i noodles prodotti da Samyang Foods perché i loro livelli di peperoncino sono “così alti da rappresentare un rischio di avvelenamento acuto per il consumatore”.

La decisione implica che le varietà di ramen istantaneo Buldak 3x Spicy & Hot Chicken, 2x Spicy & Hot Chicken e Hot Chicken Stew non potranno più essere vendute nei negozi danesi.

L’autorità di regolamentazione alimentare ha affermato che i consumatori che avevano acquistato i prodotti dovrebbero scartarli o restituirli al negozio in cui sono stati acquistati.

“Il peperoncino in grandi quantità rappresenta un rischio soprattutto per i bambini e gli adulti fragili. I possibili sintomi includono bruciore e disagio, nausea, vomito e pressione alta”, ha affermato Henrik Dammand Nielsen, capo della divisione Chimica e qualità alimentare dell'agenzia.

“Pertanto, ora chiediamo ai negozi di rimuovere i prodotti dai loro scaffali”.

Nielsen ha detto che i livelli di capsicium degli spaghetti sono risultati addirittura più alti di quelli trovati nelle patatine di peperoncino che avevano portato a numerosi casi di avvelenamento tra i bambini in Germania.

“Pertanto, è importante che i genitori siano consapevoli delle varianti estreme dei noodle e le evitino”, ha affermato.

L'annuncio ha suscitato una raffica di reazioni divertite sui social media, comprese battute sulla mancanza di tolleranza del popolo danese per il cibo piccante.

La cucina danese non è nota per l'uso delle spezie. I piatti tradizionali includono il merluzzo in camicia, i panini aperti e le polpette conosciute come frikadeller.

Samyang Foods, la cui sede è a Seoul, non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Le esportazioni di noodles istantanei della Corea del Sud hanno registrato negli ultimi anni una crescita annuale a due cifre, che i media locali hanno attribuito alla popolarità esplosiva delle fiction e dei film coreani all'estero.

Samyang Foods ha rappresentato la maggior parte delle esportazioni, che hanno raggiunto i 270 milioni di dollari nei primi tre mesi del 2024.

Secondo il Korea Customs Service, le vendite all'estero dei produttori di ramen sudcoreani hanno raggiunto la cifra record di 108,6 milioni di dollari ad aprile, in aumento di quasi il 50% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Daniele Bianchi

Daniele Bianchi, nativo di Roma, è il creatore del noto sito di informazione Oltre la Linea. Appassionato di giornalismo e di eventi mondiali, nel 2010 Daniele ha dato vita a questo progetto direttamente da una piccola stanza del suo appartamento con lo scopo di creare uno spazio dedicato alla libera espressione di idee e riflessioni. La sua mission era semplice e diretta: cercare di capire e far comprendere agli altri ciò che sta effettivamente succedendo nel mondo. Oltre alla sua attività di giornalista e scrittore, Daniele investe costantemente nell'arricchimento della sua squadra, coinvolgendo professionisti con le stesse passioni e interessi.