Johnson & Johnson pagherà 700 milioni di dollari per risolvere le accuse di aver ingannato i consumatori

Daniele Bianchi

Johnson & Johnson pagherà 700 milioni di dollari per risolvere le accuse di aver ingannato i consumatori

Johnson & Johnson ha accettato di pagare 700 milioni di dollari per risolvere le cause legali negli Stati Uniti che accusavano il colosso farmaceutico di ingannare i clienti sulla sicurezza dei suoi prodotti in polvere a base di talco.

Il pagamento di J&J risolve un'indagine condotta da più di 40 stati degli Stati Uniti sulla commercializzazione di borotalco e altri prodotti a base di talco che contenevano tracce di amianto cancerogeno.

“Prendere di mira le comunità con prodotti cosmetici che contengono sostanze pericolose non è solo illegale, è anche molto crudele”, ha dichiarato martedì in una dichiarazione il procuratore generale di New York, Letitia James.

“Nessuna somma di denaro può alleviare il dolore causato dai prodotti a base di talco di Johnson & Johnson, ma oggi le famiglie possono essere certe che l'azienda sarà ritenuta responsabile del danno causato e che i suoi prodotti pericolosi non saranno più sugli scaffali di New York. York. Coloro che depredano le nostre comunità, danneggiano la loro salute e violano le nostre leggi verranno accolti con tutta la forza del mio ufficio”.

Secondo i termini dell'accordo, la multinazionale con sede a New Brunswick, nel New Jersey, interromperà permanentemente la produzione, la commercializzazione e la vendita di tutti i prodotti per il corpo contenenti talco.

J&J, che ha rimosso le sue polveri a base di talco dagli scaffali del Nord America nel 2020 e ne ha interrotto la vendita a livello globale lo scorso anno, non ha ammesso alcun illecito e ha sostenuto che i suoi prodotti non causano il cancro.

J&J ha affermato che continuerà a perseguire “diversi percorsi” per raggiungere una risoluzione completa e definitiva del contenzioso sul talco.

“Tale progresso include la finalizzazione di un accordo precedentemente annunciato che la società ha raggiunto con un consorzio di 43 procuratori generali dello Stato per risolvere le loro richieste di talco. Continueremo ad affrontare le richieste di coloro che non vogliono partecipare alla nostra contemplata risoluzione consensuale del fallimento attraverso un contenzioso o una transazione”, ha affermato Erik Haas, vicepresidente mondiale del contenzioso di J&J, in una nota.

L'accordo annunciato martedì non risolve decine di migliaia di cause legali intentate da consumatori che sostengono che i prodotti J&J abbiano causato loro il cancro.

Il mese scorso, la società ha dichiarato che avrebbe portato avanti un accordo da 6,475 miliardi di dollari per risolvere il 99,75% delle sue cause pendenti negli Stati Uniti.

Le indagini del New York Times e dell'agenzia di stampa Reuters hanno scoperto che i dirigenti di J&J per decenni hanno nascosto le preoccupazioni che i loro prodotti in polvere per bambini potessero contenere amianto.

Uno studio pubblicato nel Journal of the American Medical Association (JAMA) nel 2020 non ha trovato un collegamento statistico tra l'uso della polvere nella zona genitale e il cancro alle ovaie nelle donne.

Tuttavia, i ricercatori hanno avvertito che lo studio, che ha coinvolto dati di 250.000 donne negli Stati Uniti, potrebbe non essere stato abbastanza ampio da rilevare un potenziale piccolo aumento del rischio.

Daniele Bianchi

Daniele Bianchi, nativo di Roma, è il creatore del noto sito di informazione Oltre la Linea. Appassionato di giornalismo e di eventi mondiali, nel 2010 Daniele ha dato vita a questo progetto direttamente da una piccola stanza del suo appartamento con lo scopo di creare uno spazio dedicato alla libera espressione di idee e riflessioni. La sua mission era semplice e diretta: cercare di capire e far comprendere agli altri ciò che sta effettivamente succedendo nel mondo. Oltre alla sua attività di giornalista e scrittore, Daniele investe costantemente nell'arricchimento della sua squadra, coinvolgendo professionisti con le stesse passioni e interessi.