Il primo ministro svedese Kristersson accetta di incontrare l'ungherese Orban per colloqui sulla candidatura alla NATO

Daniele Bianchi

Il primo ministro svedese Kristersson accetta di incontrare l’ungherese Orban per colloqui sulla candidatura alla NATO

Il primo ministro svedese Ulf Kristersson ha accettato di incontrare il suo omologo ungherese, l’unico membro della NATO che non ha ancora ratificato l’adesione del suo paese all’alleanza militare.

La televisione pubblica svedese ha pubblicato giovedì una lettera scritta da Kristersson al primo ministro Viktor Orban in cui afferma di aver accettato l’invito ricevuto questa settimana per incontrarsi a Budapest “in un momento conveniente per entrambi”.

“Il completamento del processo di ratifica dell’adesione della Svezia alla NATO nel parlamento ungherese creerà una solida base per andare avanti nelle nostre relazioni bilaterali e per rafforzare la comprensione e la fiducia reciproche”, ha affermato Kristersson nella lettera.

Ha aggiunto che “un dialogo più intenso tra i nostri paesi sarebbe vantaggioso”, sottolineando che essi avrebbero anche l’opportunità di parlare a Bruxelles il 1° febbraio in una riunione del Consiglio europeo.

La pubblicazione della lettera arriva il giorno dopo che il parlamento turco ha approvato l’adesione della Svezia alla NATO. Si prevede che il presidente Recep Tayyip Erdogan apporterà la sua firma nei prossimi giorni.

Kristersson ha dichiarato dopo il voto di Ankara che la Svezia è “un passo avanti” verso l’adesione all’alleanza.

In un post su X dello stesso giorno, Orban ha scritto che il suo paese sostiene l’adesione della Svezia e ha detto che avrebbe esortato i legislatori ad approvare rapidamente la sua adesione.

Ma giovedì il portavoce del parlamento ungherese, Laszlo Kover, ha affermato che non vi è alcuna urgenza nel sostenere la candidatura della Svezia all’adesione alla NATO.

“Non sento alcuna urgenza particolare. Inoltre, non penso che ci sia una situazione straordinaria”, ha detto Kover.

La Finlandia è diventata il 31esimo membro dell’alleanza in aprile, che ha raddoppiato la lunghezza del confine della NATO con la Russia. Ha inoltre rafforzato le difese di tre piccoli paesi baltici che hanno aderito al blocco dopo il crollo dell’Unione Sovietica più di tre decenni fa.

Sia la Svezia che la Finlandia hanno una lunga storia di non-allineamento militare che risale ai tempi della Guerra Fredda. Tuttavia, l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia ha scosso i legami nel continente e ha cambiato la loro politica.

Sia Orban che Erdogan mantengono rapporti relativamente amichevoli con la Russia.

Daniele Bianchi

Daniele Bianchi, nativo di Roma, è il creatore del noto sito di informazione Oltre la Linea. Appassionato di giornalismo e di eventi mondiali, nel 2010 Daniele ha dato vita a questo progetto direttamente da una piccola stanza del suo appartamento con lo scopo di creare uno spazio dedicato alla libera espressione di idee e riflessioni. La sua mission era semplice e diretta: cercare di capire e far comprendere agli altri ciò che sta effettivamente succedendo nel mondo. Oltre alla sua attività di giornalista e scrittore, Daniele investe costantemente nell'arricchimento della sua squadra, coinvolgendo professionisti con le stesse passioni e interessi.