Guerra Russia-Ucraina: elenco degli eventi chiave, giorno 701

Daniele Bianchi

Guerra Russia-Ucraina: elenco degli eventi chiave, giorno 701

Ecco la situazione giovedì 25 gennaio 2024.

Battagliero

  • Un aereo da trasporto militare russo con a bordo 74 persone si è schiantato nella regione di Belgorod, nel sud della Russia, non lontano dal confine con l’Ucraina. La Russia ha affermato che a bordo c’erano 65 prigionieri di guerra ucraini che facevano parte di uno scambio di prigionieri pianificato e ha accusato l’Ucraina di aver abbattuto l’aereo.
  • L’Ucraina non ha confermato di aver abbattuto l’aereo o che i prigionieri di guerra ucraini fossero passeggeri. L’esercito ucraino ha detto che avrebbe continuato a prendere di mira gli aerei da trasporto militare che riteneva trasportassero missili per la guerra della Russia contro l’Ucraina, e il comandante dell’aeronautica Mykola Oleshchuk ha accusato la Russia di cercare di screditare l’Ucraina per l’incidente aereo. “L’Ucraina ha il diritto di difendersi e di distruggere i mezzi di attacco aereo degli aggressori”, ha detto.
  • Il servizio di intelligence militare ucraino ha affermato che mercoledì a Kiev non è stato chiesto di garantire la sicurezza dello spazio aereo attorno all’area di Belgorod, come era avvenuto durante i precedenti scambi di prigionieri di guerra con Mosca. Ha affermato di non avere informazioni attendibili su chi fosse a bordo dell’aereo precipitato.
  • Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha chiesto piena chiarezza sulle circostanze dell’incidente e ha accusato Mosca di “giocare con la vita dei prigionieri di guerra ucraini”. Il notiziario RBC Ucraina ha detto che ha cancellato un viaggio regionale programmato così come gli eventi legati al suo compleanno per far fronte all’incidente.
  • Due persone sono state uccise e otto ferite nella città di Hirnyk, vicino alla linea del fronte a est, dopo che un attacco missilistico russo ha colpito una zona residenziale, ha detto il governatore regionale di Donetsk Vadym Filashkin. Hirnyk si trova a nord-ovest di Maryinka, una città ancora controllata dall’Ucraina ma quasi distrutta dopo molti mesi di combattimenti con le forze russe.
  • Il governatore regionale Oleh Kiper ha detto che una persona è rimasta ferita in un attacco di droni russi al porto ucraino di Odesa sul Mar Nero, che ha colpito case residenziali e ha appiccato un incendio.
  • Il sindaco di Avdiivka Vitaliy Barabash ha detto che le forze russe sono entrate nella città martoriata dalla guerra per la prima volta, ma sono state respinte. “Gruppi russi di sabotaggio e ricognizione sono entrati nella parte meridionale della città di Avdiivka, ma sono stati allontanati”, ha detto Barabash all’agenzia di stampa AFP, ma ha rifiutato di dire quando i russi sono entrati nella città o per quanto tempo sono rimasti lì. Circa 32.000 persone vivevano ad Avdiivka prima che la Russia iniziasse la sua invasione su vasta scala dell’Ucraina.

Politica e diplomazia

  • Filippo Grandi, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, si è detto preoccupato che la guerra in Ucraina sia stata dimenticata in mezzo alle crisi in altre parti del mondo. Intervenendo al termine di una visita di una settimana a Kiev, Grandi ha dichiarato all’agenzia di stampa Associated Press che è importante ricordare alla comunità internazionale che gli ucraini continuano a vivere una guerra brutale e che è preoccupato che gli aiuti umanitari siano bloccati da diatriba politica.
  • Il primo ministro slovacco Robert Fico ha incontrato il primo ministro ucraino Denys Shmyhal nella città ucraina occidentale di Uzhhorod dove ha riaffermato il sostegno al tentativo dell’Ucraina di aderire all’Unione europea, ma ha affermato che permangono differenze politiche su questioni quali l’adesione alla NATO. Fico, eletto dopo aver fatto appello a sentimenti filo-russi, ha detto di non credere che ci sia una soluzione militare alla guerra e ha accolto con favore il piano di pace proposto dal presidente ucraino, anche se lo ha definito irrealistico.
  • Nella prima delle tre letture obbligatorie, la Duma di Stato russa ha approvato un disegno di legge per confiscare le proprietà, il denaro e gli oggetti di valore di chiunque sia condannato per aver diffuso critiche nei confronti dell’esercito russo.
  • Una commissione del Senato americano ha approvato con 20 voti favorevoli e 1 a favore del progetto “Ricostruire la prosperità e le opportunità economiche”. [REPO)] for Ukraines Act”, che contribuirebbe a preparare il terreno affinché gli Stati Uniti confischino i beni russi e li consegnino all’Ucraina per la ricostruzione postbellica. Il disegno di legge gode di un ampio sostegno bipartisan, ma deve essere approvato da entrambe le camere del Congresso prima di poter essere firmato dal presidente e diventare legge. L’UE, gli Stati Uniti, il Giappone e il Canada hanno congelato circa 300 miliardi di dollari di asset della banca centrale russa nel 2022, quando la Russia ha lanciato la sua invasione su vasta scala quasi due anni fa.
  • L’ucraina Dayana Yastremska è diventata la prima donna qualificata a raggiungere le semifinali degli Australian Open in 45 anni. Dopo la sua ultima vittoria, e indossando il blu e il giallo per abbinarsi alla bandiera dell’Ucraina, ha detto di essere “orgogliosa” di coloro che combattono per il loro paese.

Armi

  • Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha affermato che le nazioni europee devono “fare di più” per fornire all’Ucraina le armi necessarie per difendersi dall’assalto della Russia. “I contributi che i paesi europei hanno stanziato finora per il 2024 non sono abbastanza grandi”, ha detto Scholz al settimanale Die Zeit in un’intervista.
Daniele Bianchi

Daniele Bianchi, nativo di Roma, è il creatore del noto sito di informazione Oltre la Linea. Appassionato di giornalismo e di eventi mondiali, nel 2010 Daniele ha dato vita a questo progetto direttamente da una piccola stanza del suo appartamento con lo scopo di creare uno spazio dedicato alla libera espressione di idee e riflessioni. La sua mission era semplice e diretta: cercare di capire e far comprendere agli altri ciò che sta effettivamente succedendo nel mondo. Oltre alla sua attività di giornalista e scrittore, Daniele investe costantemente nell'arricchimento della sua squadra, coinvolgendo professionisti con le stesse passioni e interessi.