La Russia rivendica la cattura di villaggi nel nord-est dell’Ucraina nel mezzo di un rinnovato assalto

Daniele Bianchi

La Russia rivendica la cattura di villaggi nel nord-est dell’Ucraina nel mezzo di un rinnovato assalto

Le forze di Mosca hanno catturato cinque villaggi in un rinnovato assalto di terra nel nord-est dell'Ucraina, ha detto il Ministero della Difesa russo, mentre i giornalisti nella città di Vovchansk hanno descritto diversi edifici distrutti dopo i raid aerei russi.

I funzionari ucraini sabato non hanno confermato se la Russia avesse preso i villaggi, che si trovano in una “zona grigia” contesa al confine tra la regione ucraina di Kharkiv e la Russia.

I giornalisti ucraini hanno riferito che venerdì i villaggi di Borysivka, Ohirtseve, Pylna e Strilecha sono stati presi dalle truppe russe.

La Russia ha detto che è stato preso anche il villaggio di Pletenivka.

In una dichiarazione serale di sabato, il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha detto che i combattimenti continuano a Strilecha e Pletenivka, così come a Krasne, Morokhovets, Oliinykove, Lukyantsi e Hatyshche.

“Le nostre truppe stanno effettuando contrattacchi lì per il secondo giorno, proteggendo il territorio ucraino”, ha detto.

Venerdì, l’Istituto per lo studio della guerra ha affermato che i filmati geolocalizzati confermano che almeno uno dei villaggi è stato sequestrato. Il think tank con sede a Washington ha descritto i recenti guadagni russi come “tatticamente significativi”.

Secondo le autorità ucraine, il rinnovato assalto alla regione ha costretto alla fuga più di 1.700 civili residenti negli insediamenti vicini ai combattimenti. Ciò avviene dopo che la Russia ha intensificato gli attacchi a marzo contro le infrastrutture e gli insediamenti energetici, che secondo gli analisti erano uno sforzo concertato da parte di Mosca per creare le condizioni per un’offensiva.

Sabato, la Russia ha continuato a colpire Vovchansk con raid aerei e razzi mentre la polizia e i volontari correvano per evacuare i residenti. Almeno 20 persone sono state evacuate per mettersi in salvo in un villaggio vicino. La polizia ha detto che 900 persone erano state evacuate il giorno precedente.

I giornalisti dell'agenzia di stampa The Associated Press che hanno accompagnato una squadra di evacuazione hanno descritto strade vuote con diversi edifici distrutti e altri in fiamme. La strada era disseminata di crateri appena formatisi e la città era ricoperta di polvere e schegge, con l'odore pesante della polvere da sparo nell'aria. Funghi di fumo si sono alzati attraverso l'orizzonte mentre i jet russi hanno condotto numerosi attacchi aerei.

I giornalisti dell'AP hanno assistito a nove attacchi aerei durante le tre ore in cui erano lì.

“La situazione a Vovchansk e gli insediamenti lungo il confine [with Russia] è incredibilmente difficile. Vengono effettuati continui attacchi aerei, attacchi multipli con sistemi missilistici e attacchi di artiglieria”, ha affermato Tamaz Hambarashvili, capo dell’amministrazione militare di Vovchansk.

“Per il secondo giorno consecutivo, abbiamo evacuato tutti gli abitanti della nostra comunità che erano disposti a evacuare”, ha detto.

“Penso che stiano distruggendo la città per crearla [local] la gente se ne va, per assicurarsi che non ci siano militari, nessuno. Per creare una “zona grigia”.’”

La recente spinta della Russia a Kharkiv cerca di sfruttare la carenza di munizioni prima che le forniture occidentali promesse possano raggiungere la linea del fronte e bloccare le forze ucraine nel nord-est e tenerle lontane dalle pesanti battaglie in corso nella regione di Donetsk dove le truppe di Mosca stanno guadagnando terreno, hanno detto gli analisti.

I blogger militari russi affermano che l’assalto potrebbe segnare l’inizio di un tentativo russo di ritagliare una “zona cuscinetto” che il presidente Vladimir Putin si è impegnato a creare all’inizio di quest’anno per fermare i frequenti attacchi ucraini a Belgorod e ad altre regioni di confine russe.

Il governatore della regione russa di Belgorod, al confine con l'Ucraina, ha dichiarato sabato che una donna è stata uccisa e 29 persone sono rimaste ferite, tra cui un bambino, nel bombardamento delle forze armate ucraine.

Nel frattempo, i funzionari ucraini hanno minimizzato le dichiarazioni russe sul territorio conquistato, con l’invio di rinforzi nella regione di Kharkiv per tenere a bada le forze russe.

Su Telegram, il governatore regionale di Kharkiv Oleh Syniehubov ha detto che pesanti combattimenti continuano nelle aree intorno a Borysivka, Ohirtseve, Pylna e Oliinykove, ma che la situazione è sotto controllo e non c'è alcuna minaccia di un attacco di terra alla città di Kharkiv.

Nel frattempo, sabato, artiglieria, mortai e bombardamenti aerei hanno colpito più di 30 diverse città e villaggi della regione, uccidendo almeno tre persone e ferendone altre cinque, ha detto Syniehubov.

Daniele Bianchi

Daniele Bianchi, nativo di Roma, è il creatore del noto sito di informazione Oltre la Linea. Appassionato di giornalismo e di eventi mondiali, nel 2010 Daniele ha dato vita a questo progetto direttamente da una piccola stanza del suo appartamento con lo scopo di creare uno spazio dedicato alla libera espressione di idee e riflessioni. La sua mission era semplice e diretta: cercare di capire e far comprendere agli altri ciò che sta effettivamente succedendo nel mondo. Oltre alla sua attività di giornalista e scrittore, Daniele investe costantemente nell'arricchimento della sua squadra, coinvolgendo professionisti con le stesse passioni e interessi.