Carmen Calvo, Spagna

Open Arms, Spagna: “L’Italia non può chiudere i suoi porti”

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

La Spagna attacca l’Italia sulla vicenda Open Arms. La vice presidente del governo a interim spagnolo, Carmen Calvo, ha esortato la Commissione europea a prendere una decisione contro l’Italia perché “infrange le leggi” e mantiene i porti chiusi “contravvenendo a tutte le regole”. Alla domanda se la Commissione europea debba avviare una procedura di infrazione contro Italia, Calvo – parlando alla rete Ser – ha insistito sul fatto che Bruxelles debba “prendere decisioni” in modo che vi sia una risposta coordinata ai salvataggi e alla politica di frontiera.

“L’Italia non può chiudere i suoi porti”, ha affermato la vice presidente che lascia aperta la possibilità di denunciare l’Italia davanti al Tribunale internazionale di Amburgo per i diritti del mare. Calvo ha tuttavia riconosciuto che la nave Open Arms “avrebbe potuto entrare a Malta”. “Quella soluzione era lì – ha spiegato – ma non voleva farlo e ha insistito per andare in Italia”.

La Spagna accusa l’Italia: “Posizione incomprensibile”

Secondo la Calvo, la posizione dell’Italia sulla Open Arms è “incomprensibile”. “Stiamo vedendo cosa fanno la destra e l’estrema destra in Europa”, ha detto l’esponente socialista, parlando da un evento a Malaga, “e le prospettive sono sempre più preoccupanti”.

Calvo ha chiesto a tutti i Paesi e le istituzioni europee di “adempiere ai propri obblighi”. La vicepremier, come riporta il quotidiano El Pais, ha tenuto poi a sottolineare che “quelli spagnoli sono porti aperti”, ricordando che Salvamento Marìtimo (l’organizzazione di soccorso e sicurezza marittima spagnola) “salva vite ogni giorno” nello Stretto di Gibilterra. “La Spagna adempie ai suoi obblighi, ai sensi delle leggi internazionali, dei regolamenti comunitari e della legislazione spagnola in materia di aiuti umanitari e sicurezza delle frontiere”, ha insistito Calvo.

Salvini replica: “Io non mollo, porti chiusi”

Nel frattempo,  il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, scrive su Facebook, in merito alla Open Arms, “malati e minorenni immaginari e buonisti milionari, io non mollo. Porti chiusi. E mai con Renzi e col Pd”. Il titolare del Viminale pubblica, a corredo del post, l’intervista di Richard Gere al “Corriere della Sera”, in cui il divo americano lo accusa di “far leva su paura e odio”.

(La Redazione)

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Articoli correlati

Potrebbero piacerti

La verità sulla risposta dell’Iran all’assassinio di Qassem Soleimani
Numerose sono state le speculazioni che hanno riguardato la risposta [...]
USA: assassinato Qassem Soleimani delle Guardie della Rivoluzione Iraniane
Stanotte, in un bombardamento aereo nei pressi di Baghdad, aerei [...]
Lupus in fabula: un’espressione dalle lontane origini
Quando si esclama "lupus in fabula!", magari sghignazzando con qualche [...]
La sconfitta di Corbyn e la dura lezione per la sinistra
È accaduto di nuovo. Per mesi il tamburo battente della [...]
Ultime

NOTIZIE

Seguici su

Facebook

Ultime da

Twitter

Scroll Up