Ora Bruxelles minaccia: "Dopo europee Italia conterà meno"

Ora Bruxelles minaccia: “Dopo europee Italia conterà meno”

A Bruxelles sanno benissimo che i sondaggi, in Italia, danno per vincente la Lega di Matteo Salvini e, in generale, i partiti sovranisti europei. Ed ecco che da non meglio precisati funzionari, arrivano le prime e velateminacce all’Italia. Come riporta l’AdnKronos, dopo le elezioni europee, l’Italia probabilmente conterà meno di oggi ai vertici dell’Ue. Lo conferma un alto funzionario di Bruxelles, in vista del summit informale dei capi di Stato e di governo dell’Ue a 27 a Sibiu, in Romania, in cui si comincerà a discutere del processo di nomina dei prossimi vertici dell’Unione. «Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte – spiega – è uno dei leader che saranno presenti attorno al tavolo dei negoziati del Consiglio Europeo e parteciperà al processo decisionale».

«Quello che posso dire – continua il funzionario di Bruxelles – è che nei trattati abbiamo anche il principio dell’equilibrio geografico: immagino che una situazione in cui un Paese ha il presidente della Bce, l’Alto Rappresentante e il presidente del Parlamento Europeo non si riverificherà tanto presto».

Oggi l’Italia esprime Mario Draghi alla presidenza della banca centrale, Federica Mogherini Alto Rappresentante dell’Ue per gli Affari Esteri, Andrea Enria alla presidenza del consiglio di sorveglianza della BCE e Antonio Tajani alla presidenza del Parlamento Europeo, una ‘sovrarappresentazione’ che pare destinata a ridimensionarsi nella prossima legislatura. Soprattutto ora che al Parlamento Europeo la Lega rappresenterà, molto probabilmente, il gruppo parlamentare più numeroso.

Nei giorni scorsi, il vicepremier italiano Matteo Salvini e il Primo ministro ungherese Viktor Orban hanno svelato il loro piano anti-immigrazione in vista delle prossime elezioni europee. Come riporta il Corriere della Sera, Matteo Salvini, visitando il confine tra Ungheria e Serbia, ha spiegato che «In Italia, in Ungheria e in Europa si entra solo con il permesso!».

Il Ministro dell’Interno ha sottolineato di essere «Felice di incontrare di nuovo il premier Viktor Orban e vedere con i miei occhi con quanta efficacia il suo governo contrasti l’immigrazione clandestina». «Mi complimento con il premier Viktor Orban che, in modo rapido ed efficace, ha assicurato il presidio di 600 chilometri di frontiere, bloccando gli ingressi», ha aggiunto via Facebook il ministro dell’Interno, «le posizioni di governo italiano e ungherese – ha aggiunto – sono identiche. Contiamo che anche la nuova Europa, dal 27 maggio, proteggerà i confini via terra come fa l’Ungheria e via mare come fa l’Italia, anche rivedendo tutti gli accordi con i Paesi extra-Ue che non collaborano ai piani di rimpatrio degli immigrati clandestini». Bruxelles è avvisata.

(la Redazione)

 

Articoli correlati

Potrebbero piacerti

Bibbiano, Salvini in visita: “Io, papà e ministro a difesa dei bambini”
"Buongiorno Amici. Oggi sarò a Bibbiano per confermare il mio [...]
USA, via la corona a Miss Michigan: è trumpiana
Mai come oggi avere le idee politiche "sbagliate" può costare [...]
La strategia di Trump per la rielezione nel 2020
La battaglia per le elezioni presidenziali del 2020 è cominciata, [...]
Di Maio, no al Pd e a Franceschini: “Siamo diversi”
Il vicepremier Luigi Di Maio chiude le porte al Partito [...]
Ultime

NOTIZIE

Seguici su

Facebook

Ultime da

Twitter