Salvini: "Tolto soldi ai mangioni del business dell'immigrazione"

Salvini: “Tolto soldi ai mangioni del business dell’immigrazione”

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

“Non so se sia l’unico motivo, ma sicuramente abbiamo toccato tanti interessi e tolto tanti soldi ai mangioni del business dell’immigrazione clandestina. Comunque, mi attacchino pure, dall’Italia e dall’estero, non ho paura, io vado avanti. Grazie di tutto, vi voglio bene”. Lo scrive il ministro dell’Interno e vice presidente del Consiglio, Matteo Salvini, su twitter, commentando una card in cui appare il suo volto e la didascalia: “Lo sai Perché Salvini ha tutti contro? Perché ha fermato la mangiatoia dell’immigrazione”.

La Germania si sfila dalla missione Sophia

Nel frattempo, come riporta La Presse, La Germania si sfila dalla missione Sophia, ma la notizia non dispiace in Italia. È questa la sintesi di giornata, dopo la notizia che ha destabilizzato gli equilibri continentali sul fronte della gestione dei flussi migratori. Perché dopo la fregata Augsburg, nessuna nave sarà più inviata lungo la costa della Libia, ha fatto sapere un portavoce del ministero della Difesa di Berlino. Precisando che la Germania continuerà a essere rappresentata da dieci soldati alla sede della missione.

Secondo una ricostruzione elaborata dal quotidiano ‘Suddeutsche Zeitung’, sullo sfondo della decisione tedesca ci sarebbe “la dura attitudine del governo populista italiano”, contrario all’accoglienza delle navi che portano in salvo i profughi. Le novità sono rimbalzate in poche ore anche in Italia, dove tutto sommato i vertici del governo non le hanno prese poi così male. “La missione Sophia aveva come mandato di far sbarcare tutti gli immigrati solo in Italia e così ha fatto, con 50mila arrivi nel nostro Paese. Se qualcuno si fa da parte, per noi non è certo un problema”, ha detto infatti il ministro dell’Interno e vicepremier, Matteo Salvini.
Mentre dà un’altra chiave di lettura alla decisione tedesca, il deputato del Movimento 5 Stelle e presidente della commissione per le Politiche Ue, Sergio Battelli. “Sarà un caso ma, dopo la firma del trattato di Aquisgranaá tra Francia e Germania la prima azione politica della Merkel è sospendere la missione Sophia, pensata per neutralizzare rotte e trafficanti di uomini”, scrive sui suoi canali social l’esponente pentastellato.  Che aggiunge: “È con le ripicche che i Paesi ‘amicì vogliono fortificare l’Ue?”.
(di Roberto Vivaldelli)

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Articoli correlati

Potrebbero piacerti

Galateo, ovvero l’educazione perduta: riscopriamolo
Galateo, una parola che sentiamo spesso. "Non riempire troppo il [...]
Nodi marinari: esempi e storia di una tradizione millenaria
Saper fare un nodo è una cosa che può risultare [...]
I figli sardine anti Salvini, i papà anti Berlusconi: quei flash mob revival
C'è il paese dei gilet gialli e quello delle sardine (che [...]
L’esercito Siriano avanza nei territori di Idlib occupati dai Jihadisti
Le forze governative del presidente Assad avanzano lentamente nella parte [...]
Ultime

NOTIZIE

Seguici su

Facebook

Ultime da

Twitter

Scroll Up