Siria: manifestazione italiana contro il raid sul confine francese

Siria: manifestazione italiana contro il raid sul confine francese

Nel pomeriggio militanti di Gioventù Nazionale di Torino hanno manifestato a Clavière sul confine francese, proprio dove la gendarmerie respinge gli immigrati in Italia, per protestare contro il raid militare di Macron con USA e Regno Unito su Damasco. I giovani hanno esposto uno striscione e sventolato bandiere italiane, siriane e russe, scandendo slogan a sostegno della sovranità della Siria.

Augusta Montaruli, deputata di Fratelli d’Italia presente all’iniziativa, commenta “Dopo aver incendiato la Libia e aperto la strada agli sbarchi di massa in Italia, la Francia torna a lanciare bombe questa volta in Siria, con USA e UK al di fuori della legalità internazionale e senza nemmeno avvisare gli altri Stati membri dell’Unione Europea: con il suo silenzio l’UE dimostra ancora una volta la sua inconsistenza senza una politica estera comune.

Siria: manifestazione italiana contro il raid sul confine francese

A Macron bisogna spiegare che chi lancia le bombe si prende i profughi e non li respinge in Italia blindando i suoi confini”. Maurizio Marrone, dirigente nazionale FDI, aggiunge “A morire sotto le bombe di ieri notte è solo la credibilità dell’Occidente, mentre il popolo siriano si stringe intorno ad Assad e alla Russia di Putin che l’hanno salvato dall’ISIS, riaprendo le chiese cristiane profanate dalla jihad”.

(Fabio Croce)

Articoli correlati

Potrebbero piacerti

Perché gli 800mila “libici” non scapperanno da nessuna guerra
Con la ripresa delle ostilità in Libia, gli immigrazionisti hanno [...]
Trump spedisce gli immigrati nelle città dei progressisti
Come spiega Gli Occhi della Guerra, il Presidente Donald Trump [...]
Clamoroso a Malmö! Primo mese senza spari in 3 anni
Ebbene sì. Malmö, area multiculturale svedese, finalmente ha il suo [...]
Danimarca, guerra multietnica: 23 arresti. Media in silenzio
Siamo in Danimarca. E' possibile che un gesto provocatorio scateni [...]
Ultime

NOTIZIE

Seguici su

Facebook

Ultime da

Twitter