"Riprendiamoci le nostre città": la nuova iniziativa di Generazione Identitaria

“Riprendiamoci le nostre città”: la nuova iniziativa di Generazione Identitaria

Da Torino a Milano, passando per Roma, Trieste e Cagliari, la notte del 1 ottobre ha avuto inizio la prima azione congiunta di Generazione Identitaria.

"Riprendiamoci le nostre città": la nuova iniziativa di Generazione Identitaria

L’obiettivo? Denunciare il degrado di tali città mediante ispezioni e meticolosi controlli nei suoi quartieri cosiddetti “a rischio”. Il perché è molto semplice: la periferia è, da anni ormai, sinonimo di auto ghettizzazione delle minoranze, le quali creano autentici ghetti dove vigono leggi “a sè” e l’ingresso è vietato alle istituzioni, alle Forze dell’Ordine e agli autoctoni.

"Riprendiamoci le nostre città": la nuova iniziativa di Generazione Identitaria

Una situazione insostenibile che gli identitari vogliono migliorare, ponendo condizioni affinché i cittadini di tali quartieri escano di casa senza preoccuparsi di essere minacciati dagli “ospiti” qualora vi sia uno sguardo di troppo o una parola fraintesa.

“Liberi i quartieri, liberi i cittadini, liberi i popoli: occorre partire dal quotidiano per riportare l’Italia e l’Europa ai suoi legittimi proprietari“. Questo lo slogan utilizzato per l’iniziativa.

(La Redazione)

Articoli correlati

Potrebbero piacerti

Brexit Party, la scure puntuale dei giudici
La puntualità delle inchieste giudiziarie coinvolge anche il Brexit Party [...]
“Dante omofobo, via da scuola”, l’ultima crociata dei liberal
Dante Alighieri è finito nel mirino delle truppe intolleranti del [...]
Strasburgo, “Italia dia alloggio ai Rom”
Anche Strasburgo scende in campo contro Salvini. Il governo italiano [...]
Greta Thunberg: strumento dell’imperialismo occidentale?
Greta Thunberg la si potrebbe definire la clone in vitro [...]
Ultime

NOTIZIE

Seguici su

Facebook

Ultime da

Twitter