USA e Russia: Trump prepara lo stop alle sanzioni

USA e Russia: Trump prepara lo stop alle sanzioni

Secondo il centro Atlantic Council, l”amministrazione del neo-presidente americano Donald Trump sta preparando un decreto a firma presidenziale per l’annullamento delle sanzioni alla Russia. A lanciare la notizia su twitter Fabrice Pothier, membro dello stesso think tank statunitense, il quale precisa che sono previste per sabato delle trattative specifiche tra Mosca e Washington.

La notizia sta rimbalzando un po’ in tutti i media occidentali, dai principali quotidiani stranieri a quelli italiani.

Dopo la crisi ucraina del 2014, le relazioni tra USA e Russia sono precipitate, giungendo a un punto di rottura che stava iniziando a palesarsi dalla crisi georgiana del 2008. Le sanzioni, ormai in vigore da più di tre anni, hanno danneggiato in modo enorme proprio il nostro Paese, che dai rapporti commerciali con Mosca traeva consistenti vantaggi economici, non solo per quel che riguarda il settore energetico.

La stessa economia russa, in enorme crescita negli ultimi 15 anni, ha visto un sostanziale arretramento nel 2015 e nel 2016 a causa della vicenda.

Sembra, insomma, che siamo vicini a una svolta storica, utile a porre fine ad una delle fasi di politica internazionale più tese dalla fine della guerra fredda: una situazione sulla quale gravano le enormi responsabilità dell’amministrazione Obama.

(di Stelio Fergola)

Articoli correlati

Potrebbero piacerti

Perché gli 800mila “libici” non scapperanno da nessuna guerra
Con la ripresa delle ostilità in Libia, gli immigrazionisti hanno [...]
Trump spedisce gli immigrati nelle città dei progressisti
Come spiega Gli Occhi della Guerra, il Presidente Donald Trump [...]
Clamoroso a Malmö! Primo mese senza spari in 3 anni
Ebbene sì. Malmö, area multiculturale svedese, finalmente ha il suo [...]
Danimarca, guerra multietnica: 23 arresti. Media in silenzio
Siamo in Danimarca. E' possibile che un gesto provocatorio scateni [...]
Ultime

NOTIZIE

Seguici su

Facebook

Ultime da

Twitter